Home » News » Posa pavimenti industriali

News

14.06.21

Come funziona la posa dei pavimenti industriali?

La posa dei pavimenti industriali realizzata in calcestruzzo prevede una lavorazione attenta e tecniche precise al fine di ottenere un effetto finale idoneo alle esigenze aziendali e del sito industriale nel quale si opera. Le pavimentazioni industriali in cemento prevedono un processo che parte dall’uso della giusta rete elettrosaldata a maglia per la creazione della base. 

Il secondo passo è l’uso di un ottimo cemento per procedere alla giusta lavorazione del pavimento, uso del quarzo sferoidale e di cemento a spolvero per rifinire il lavoro e infine la lavorazione con pigmenti specifici che permettono di rendere la pavimentazione antiporosa e omogenea. 

Questi sono le procedure principali per la messa in posa di un pavimento industriale in calcestruzzo. Ma vediamo nel dettaglio cosa prevede questa lavorazioni, i vantaggi e le principali tecniche per rendere i pavimenti perfetti! 


Di cosa si tratta 

Le pavimentazioni in cemento o calcestruzzo si stanno diffondendo sempre di più in ambito industriale. Il motivo è dato dal fatto che questo metodo di lavorazione per la messa in posa del pavimento industriale permette di ottenere dei risultati ottimali, e una superficie: versatile, facile da pulire, con il giusto impatto estetico. 

I pavimenti in calcestruzzo si adattano alla perfezione sia agli ambienti interni sia esterni. Inoltre, sono altamente personalizzabili mediante l’uso di polvere al quarzo che crea una superficie scintillante e colorata. L’uso del quarzo in questo processo di lavorazione fornisce diversi vantaggi legati all’uso e realizzazione dei pavimenti industriali in calcestruzzo. Le polveri al quarzo sono in grado di creare una pavimentazione esteticamente più piacevole. 

Quando si mette in posa una pavimentazione industriale con queste caratteristiche e con l’uso di prodotti di alta qualità bisogna considerare due variabili:

  • la destinazione d’uso
  • l’effetto estetico che si vuole ottenere. 

In ambito industriale è naturalmente molto importante la destinazione d’uso. In quanto la pavimentazione deve presentare delle caratteristiche ottimali, con materiali, tempo di posa e rifiniture che siano in grado di fornire la giusta funzionalità in ambito tecnico e lavorativo

Per quanto riguarda le lavorazioni industriali bisogna considerare come si debba puntare anche a caratteristiche quali: resistenza e capacità di sostenere continue sollecitazioni. Infine, si possono considerando anche le caratteristiche estetiche per riuscire a dotare il sito industriale anche delle giuste attenzioni dal punto di vista visivo. 


Le caratteristiche 

Le principali caratteristiche da rintracciare nella messa in posa dei pavimenti industriali sono: compattezza, resistenza, durezza, capacità di sostenere le sollecitazioni meccaniche. 

Queste proprietà sono essenziali per permettere alle pavimentazioni di adattarsi al meglio alle attività e agli ambienti industriali. In quest’ambito, infatti, bisogna considerare come siano molte le sollecitazioni, a causa delle movimentazioni e del passaggio costante di mezzi. 

Le caratteristiche meccaniche dei pavimenti industriali in cemento sono una delle motivazioni principali che portano alla messa in posa con questo materiale. Ma quali sono le principali caratteristiche di vantaggio dei pavimento in calcestruzzo? Nel dettaglio possiamo rintracciare tra i vantaggi

  • Una resistenza elevata all’effetto di agenti atmosferici, come la pioggia, la neve, l’esposizione prolungata al sole. 

  • Tempi di posa relativamente veloci 

  • Resistenza elevata al fuoco 

  • Compatibilità con eventuale riscaldamento a pavimento 

  • Facilità nell’operazione di lucidatura e levigatura 

Naturalmente per ottenere degli ottimi risultati, le caratteristiche dei materiali per la messa in posa della pavimentazione in cemento devono essere qualitativamente molto alte. Se non si usa un cemento di qualità e tecniche di posa moderne e aggiornate non è possibile creare una pavimentazione industriale ottimale. 

Dunque, bisogna sempre scegliere una ditta in grado di offrire tecniche di posa di ottima qualità e materiali che siano ideali per riuscire ad assicurare la giusta impermeabilità e resistenza della pavimentazione. 


Utilizzo dello spolvero al quarzo nelle pavimentazioni industriali 

Il quarzo è una pietra dura che può essere utilizzata nella lavorazione per la messa in posa delle pavimentazioni industriali. I pavimenti industriali in cemento, di solito, alla fine della lavorazione sono spolverati con il quarzo al fine di rendere l’abrasione resistente e riuscire a ottenere delle sfumature peculiari. 

Naturalmente, dobbiamo considerare che il quarzo utilizzato per le sue caratteristiche estetiche e funzionali, non è un elemento di resistenza ma di finitura. Anche se molti credono che aggiungere molto quarzo renda il pavimento resistente in realtà non è così. Infatti, le operazioni di finitura prevedono l’uso di un premiscelato con sabbie silicee e cemento, per riuscire a ottenere un effetto finale piacevole. Non si può però esagerare nel loro utilizzo altrimenti si ottiene un risultato poco pregevole. 

Dunque, la polvere di quarzo riesce ad aumentare la resistenza di abrasione delle superfici e aiuta a mantenere il pavimento più resistente all’usura, ma bisogna utilizzarla con attenzione e non come soluzione a tutto. Infatti, esistono diverse tecniche moderne che possono essere usate per rendere le superfici industriali perfette per supportare le sollecitazioni, come quella Laser Screed. 

Caratteristiche delle pavimentazioni in cemento Laser Screed 

Una tecnologia moderna e importante per la realizzazione di pavimentazioni industriali in cemento/calcestruzzo, che possano soddisfare al meglio i bisogni dei siti dove si lavora (si spostano mezzi e materiali e per questo motivo c’è necessità di resistenza a sollecitazioni e usura) è quella che prende il nome di Laser Screed. 

La tecnologia Laser Screed permette, infatti, di realizzare e mettere in posa pavimentazioni industriali in calcestruzzo resistenti, con la giusta armatura realizzata con delle reti elettrosaldate, con l’applicazione di distanziatori ed eventuali giunti tecnici. Inoltre, questa tecnica permette anche di coprire lunghe distanze. 

Questa tecnologia prevede l’uso dunque, di un macchinario che permetta di controllare con un computer i pavimenti industriali in calcestruzzo. La fase di staggiatura e anche quella per la compattazione grazie a questo sistema possono essere eseguite con una precisione estrema eliminando i problemi che sono legati di solito ad una tradizionale posa manuale

Tra i suoi principali vantaggi vede: 

  • La realizzazione di superfici di elevata qualità e perfettamente complanari 

  • Mantenimento della quota del pavimento perfetta 

  • Garanzia della giusta resistenza meccanica, data la staggiatura meccanica anche dei calcestruzzi con una consistenza umida. 

In definitiva, possiamo considerare nella messa in posa della pavimentazione in calcestruzzo, come una delle migliori tecnologie da utilizzare sia sicuramente quella Laser Screed se si vuole garantire un lavoro eccellente in ambito industriale. 

Affidandoti a BMB System per la posa del pavimento indistriale potrai contare su professionisti dall'esperienza decennale, con oltre 1100 progetti per industrie e privati alle spalle e le certificazioni UNI EN ISO 9001:2015 e SOA OG1 OS6 OS26. Contattaci per un preventivo gratuito.